Modellare Buddha in creta all'Officina delle arti libere a Padova - Ogni sabato da novembre 9,30 - 12,00 - richiedi info!

Costruire un Buddha

 

 

 

 

 

L'arte è una vera e propria pratica di meditazione, la mente si focalizza sull'immagine da creare mentre le mani sono impegnate a plasmare le forme secondo la stessa visione. Per questo sono stati impostati dei corsi sull'attività di disegnare, dipingere e costruire Buddha con la creta: fornire gli strumenti, sulle basi degli antichi canoni tibetani, per creare immagini il cui significato porta a riflessioni di natura universale.

I corsi, estremamente semplificati, sono adatti a tutti, non hanno implicazioni religiose ma solo filosofiche e sono sempre alternati da sessioni meditative che hanno la funzione di mettere a fuoco la pratica artistica. Si svolgono in seminari della durata di un week-end per volta e possono essere seguiti anche una sola volta. Possono essere previsti corsi avanzati per chi ha già dimestichezza artistica e vuole approfondire la materia fino alla realizzazione totale dell'immagine.

Corso di pittura su tavola-bassorilievo in gesso di Buddha Sakyamuni, riproducente il dipinto dell’Istituto Lama Tzong Khapa, adatto a tutte le persone che desiderano applicarsi a questa pratica, anche senza esperienza artistica.

La struttura del corso è modulare durante l’arco di un week end

 

Descrizione: La creatività è una delle caratteristiche più ricche di potenziale per la mente umana; attraverso di essa si studiano soluzioni, si immaginano mondi, si donano visioni. Attraverso di essa si possono ottenere in pochi attimi stati di pace ed energia, con grandi capacità rigenerative.

Anche la creatività, però, è influenzata dalla mente che può diventare fonte di enorme inquietudine: idee, ispirazioni, pulsioni e disordine possono sovrapporsi compromettendo il risultato finale dell’opera, e dello stato di beatitudine che ne deriva.

La creazione di immagini sacre è una vera e propria pratica meditativa, che attraverso ascolto, forme e colori dà alla mente la traiettoria da seguire per non cadere nell’eccitazione mentale.

Lo scopo di questo corso è di provare ad applicarsi a questa disciplina, dipingendo un Buddha senza preoccuparsi del risultato estetico; è rivolto a chi desidera realizzare immagini sacre, praticare un’attività di purificazione e dipingere in compagnia. La pittura si applica sulla tavoletta di studio (bassorilievo) realizzata per questo scopo, che resterà al partecipante.

Materiali: è richiesto di dotarsi di pennelli di piccolissime e medie dimensioni, colori acrilici di base (rosso giallo blu verde oro nero bianco), 2 pennarelli indelebili d’oro marca pilot ( o simili) misura piccola e media. Ad integrazione di eventuali mancanze, saranno presenti alcuni materiali di supporto.

Chi fosse in grado di dotarsi di un leggìo (o piccolo cavalletto da tavolo) per appoggiare la tavoletta alla giusta inclinazione, sarebbe molto avvantaggiato.

 

Insegnante: Alessandra Urso – Artista Scultrice; collabora con l’Istituto Lama Tzong Khapa occupandosi di immagini sacre e realizzando il dipinto di Buddha Sakyamuni del cortile dell’Istituto per l’arrivo del Dalai Lama nel 2014.

IL DISEGNO DI UN BUDDHA - Alessandra Urso

La stragrande maggioranza delle persone non è in grado di creare una connessione tra le figure sacre e la loro psiche: non riescono a comprendere quanto queste immagini siano latenti e assopite nel proprio inconscio.

La pratica del disegno ci aiuta a sentire la parte più spirituale che in noi risiede, perché aiuta a memorizzare le caratteristiche della divinità e ad assorbire l'energia in essa contenuta.

 

Questo corso si rivolge a chi desidera realizzare immagini sacre e praticare un'attività di purificazione.

Facendo riferimento alle tradizionali Thangke (dipinti sacri delle divinità) si riprodurrà un'immagine di Buddha seguendo le proporzioni e lo schema cromatico del canone tibetano.

Non è necessaria una competenza artistica, né alcuna conoscenza specifica di Buddhismo.

 

La creazione di immagini sacre dà una connessione profonda con la divinità che si rappresenta; disegnare l’immagine collegandosi agli insegnamenti dati da un Maestro ne radica profondamente i contenuti. L’immagine di Tara Bianca, tratta dagli schemi canonici tibetani, non è certamente tra le più semplici da rappresentare ma il metodo di disegno, semplificato attraverso l’uso di opportuni righelli misurati, permette a tutti di realizzarla anche senza particolari abilità artistiche. Questo è principalmente un corso di meditazione, il cui strumento è la pratica artistica: la concentrazione sull’immagine diventa importantissima nella visualizzazione di Tara Bianca con tutti i suoi dettagli, che sarà così più facile da stabilire quando in futuro si mediterà su questa immagine.

 

Gli strumenti che verranno forniti durante il corso permetteranno al partecipante di proseguire da solo il disegno, che richiede più tempo per essere terminato, e di continuare ad attingere alla fonte di energia purificatrice che questa immagine racchiude, aiutandolo a sviluppare la sua meditazione.

 

Tara, considerata la versione femminile del Buddha, o più semplicemente l’energia femminile illuminata, viene rappresentata nella tradizione tibetana secondo diversi aspetti delle attività illuminate mentali: Tara Bianca in particolar modo è considerata la divinità della purificazione del corpo e della mente, divinità di lunga vita e curatrice delle malattie fisiche e mentali.

© 2023 by MATT WHITBY. Proudly created with Wix.com

La costruzione

misurazioni e creazione delle stecche graduate